Riti di purificazione

RITI scketch patch

Rites of Purification is a reflection on the relationship between disturbing visions and inner processes of reconciliation. The work consists of two cantilevers (steel painted in orange) standing between the vision and the two-dimensional element (photos or artwork) contained  beyond. What is meant specifically for disturbing  visions? “The observation of wounded landscapes by illegal constructions and neglection, as Pizzo Sella or Bellolampo, where the earth appears irreparably injured by violence of man, causes in me an immense pain.

OSEA2

IMG_8338.3

Installazione del diametro di 10 metri realizzata con semi di orzo su terra battuta, pensata nell’ambito di Agrifestival 2013, ospitato  dall’Azienda Agricola Traina, Palazzo Adriano, PA.

Osea 2, rimanda alla tradizione orientale dei mandala, a cosmogrammi e figurazioni più antiche ed esoteriche ma anche anche alla matericità e al carettere segnico del lavoro di alcuni maestri italiani del secondo novecento (Burri, Capogrossi,

FACADE

Facade 1 detail

Facade costruisce visioni voyeristiche di interni domestici su sfondi e cromie livide, attraverso pattern ripresi da mascherine per il disegno planimetrico di sanitari da cucina.

Una delle esperienze più interessanti del novecento artistico fu la formulazione della quarta dimensione data dal cubismo, e che in qualche modo fu coeva con nuove riflessioni sullo spazio e sulla costruzione degli edifici.

GEE GEE

ANDY E BLANCA detail

GeeGee è una serie di lavori apparentemente ludici, dove lo sfondo opalescente da cui si intravedono figure e forme, viene sistematicamente invaso da sagome di cavallini, colorati e diabolici. Così come “Facade” mostrava pattern stilizzati “dell’abitare” (ma un abitare totalmente astratto, alienante), i cavalli di GeeGee sembrano allegri, “innocui”. La scritta GEE sulla sulla falsariga di LOVE di Robert Indiana,

(R)esistenze

annunciazione

(R)esistenze è una serie connotata da forme apparentemente libere e sprovviste di schemi, pregne di suggestioni, vapori e umori, iconografie e mitologie, dove le figure si aprono come nubi lattiginose e cirri che catturano le ispirazioni del momento, travalicando ogni ordine prospettico e dando vita a forme che rimandano a uno stratificato mondo visivo. Un’Arcadia spirituale, dove stucchi